Daniele Minni
ROMA - Lucrezia Mancini, Gaia Palumbo, Lavinia Cagnoni, Leonardo Carusone, Simon Pietro Pizzoni + Gianluca Andolfi. Sarà proprio il portacolori del Gruppo Sportivo Carabinieri ad inaugurare il Campionati Italiani degli atleti della Spoleto Nuoto, questa mattina alle 8.45. La società del Presidente Luciano Pizzoni si presenta alla…


Daniele Minni
MARIBOR – Giornata da incorniciare per Lucrezia Mancini sempre più protagonista all’Eyof 2023 in corso di svolgimento a Maribor. La 15enne della Spoleto Nuoto seguita in Slovenia dal tecnico Piero Santarelli nei 100 rana ha bissato la finale dei 200 e domani sarà in vasca per giocarsi la…


Daniele Minni
MARIBOR – Tutto facile questa mattina per la ranista azzurra Lucrezia Mancini, che al’esordio all’Eyof di Maribor (Slovenia) nei 200 rana fa segnare subito il 2° tempo assoluto e guadagna agevolmente la semifinale. La 15enne folignate della Spoleto Nuoto, sotto gli occhi del tecnico Piero Santarelli, vince a…

Daniele Minni
MARIBOR – “Gli occhi della tigre”. Serviranno gli occhi della tigre, proprio come nella foto e come diceva Apollo a Rocky durante il match di pugilato. È ufficialmente iniziato ieri con la cerimonia d’inaugurazione il conto alla rovescia verso il debutto della ranista azzurra Lucrezia Mancini all’Eyof…

Daniele Minni
SPOLETO – Spoleto è tra le capitali del nuoto giovanile italiano. A confermarlo è la Fin che ieri ha diramato le convocazioni per l’European Youth Olympics Festival 2023 (Festival Olimpico della Gioventù Europea) e la Spoleto Nuoto raddoppia. Oltre alla ranista Lucrezia Mancini, già protagonista ai recenti Europei…

Daniele Minni
BELGRADO (Serbia) - Buona la prima agli Europei Junior per la ranista Lucrezia Mancini che torna da Belgrado con una strepitosa prestazione nei 200 e la consapevolezza di essere tra le migliori sei specialista italiane a livello assoluto. Nella semifinale di giovedì pomeriggio la 15enne della Spoleto Nuoto

Daniele Minni
BELGRADO (Serbia) - “Oggi è nata una stella”. È incontenibile il suo allenatore Piero Santarelli, che qualche istante dopo la gara ha sentito al telefono un’incredula, ma felicissima Lucrezia Mancini. Non ci crede neanche lei, perché quel 2’29’’54 è un tempo che fino a qualche ora fa…